Nel Gruppo dei Clap

Trieste, 1 luglio 2018

Le Tre Lame 2322 m.

Era inevitabile che nelle frequenti escursioni su quelle Montagne non mettessimo in programma quella salita; e anche perché la prima volta non ci riuscimmo.
Non ricordo il motivo, ma rivedendo le immagini credo perché una volta sulla prima Cima rinunciammo perché non avevamo portato la corda per scendere la parete difficile dell’altro versante.

Invece questa volta la giornata non prometteva grandi speranze vedendo le Cime intanfanade da nuvole vaporose; ma questa è una costante del Gruppo nel mese di agosto; e così non ci restò che seguire il sentiero conosciuto per il Passo di Elbel m 1983.

1 Cresta d'Enghe2La Creta di Mimoias 2320 m.

34La Cresta di Enghe.

Solo che non lo raggiungemmo, ma una volta superato lo spigolo dell’avancorpo delle Tre Lame, rimontammo il ripido ghiaione fino alla base della struttura.

568Così dalla quota raggiunta, e a chiudere la lunga Cresta, ancora le Cime Brusade 2393 m, e il Creton di Clap Piccolo 2439 m.

Poi non mi ricordo se la Quota in primo piano nell’immagine e della Lama successiva che non ha lasciato ricordi; ma probabilmente da questa, e vedendo quello che continuava che rinunciammo a proseguire la prima volta.

910Non così quel giorno: 16 agosto 1984; e una volta in cordata accompagnai la discesa tranquilla dell’amico fino sul rilievo opposto della cresta orizzontale.
Solo che la discesa da questa non era stata facile.

11Sì; e Armando la volle anche fotografare.

12Intanto il tempo stava volgendo al brutto, e senza perdere altro tempo iniziammo la discesa a vista sempre in cordata.

13Così, e a seguire, fino a trovare una cengia sotto la parete strapiombante; e giusto in tempo perché iniziò a piovere.

14La seguimmo fino al termine dello strapiombo; e la sotto aspettammo che terminasse la pioggia; tanto era evidente che le difficoltà erano finite.
Sì; e così anche ben presto la pioggia, e non ci restò che seguire la cengia fino a vedere il facile versante per la discesa.
Così tranquillizzati, e prima di iniziare la discesa, fotografammo le Tre Lame tanto ambite.

1516Quelle dell’amico Armando

18Quelle del sottoscritto.

19Le Cime Brusade 2393 m, perché ritorneremo.

20Così un’altra con lui per ricordare il momento.

Intanto aveva ripreso a piovere, ma una volta incrociate le tracce dell’approccio, cicola e ciacola anche d’andarle a fotografarle dall’altro versante conosciuto.
Così, e una volta sul sentiero e girato lo spigolo dell’avancorpo, traversammo a sinistra fino la sotto.

2223Con l’amico Armando che tanto ci teneva.

24Restava la discesa che non ha lasciato ricordi.