La Creta da Cjanevate 2769 m IGM

Trieste 1 giugno 2018

Con tutta probabilità già nel corso della Gita della settimana successiva nelle Alpi Carniche con Rosanna e Armando Cossutta con la salita del Monte Bivera 2474 m, e del Crodon di Tiarfin 2462 m per le vie normali, si parlò a lungo della mia salita con Rinaldo Sturm alla Torre della Cjanevate, e a seguire la salita non facile alla Creta da Cjanevate, e con la sua facile discesa.
Poi, e considerando la possibilità che il bel tempo potesse ancora durare come da previsione, con solo Armando la programmammo per il prossimo fine settimana.

Il ritorno per la Cresta Est.

Sì, e quella mattina al Passo, e dopo il caldo cappuccino, e con il bel tempo e freddo, iniziò la grande giornata, e senza darci furia non ci restò che seguire il sentiero passando per i pascoli di Casera Collinetta di Sopra m 1641, e altre, e per il Sentiero di Guerra a gradoni di roccia “La scaletta”, e a seguire per il Crinale erboso, e per me la prima volta, all’incontro del sentiero per il Rifugio Marinelli. Noi invece rimonteremo il ripido crinale erboso puntando la Creta di Collinetta 2689 m.

01  inizio salitaL’ampio sbocco del Vallone della Cjanevate

02La verticale parete di fronte.

Così; e man mano salendo, e una volta sul crinale, si presentò l’occasione per iniziare a fotografare; e anticipai l’amico con la mia automatica.

0304Solo che sulla sua macchina si vedeva già l’immagine scattata; e per evitare i doppioni, lasciai a lui il compito del servizio fotografico; e per me a mio piacimento.

5Non per Armando, e con il teleobiettivo; solo che il soggetto non sono riuscito a trovarlo nelle altre fotografie per imporgli un nome.

6Il probabile sbocco del canalone Sud-Est.

7La parete che delimita il canalone Sud-Est.

Solo che per fotografare ci tenemmo sul limite del crinale; e le pause per farle compensavano la fatica della ripida salita.

8 10 traccie di coloreSì; e anche incrociammo le tracce di colore della possibile variante per quelli che provengono dal Rifugio Marinelli, e come raccontato sul mio Blog di data 1 settembre 2015.

9La testata del canalone Sud-Est.

Sì; ed era anche terminata la salita del Crinale; e ci restava la lunga traversata in moderata salita sottocresta per raggiungere il camino che ci porterà sulla Cima.
Sosta breve; e non ci restò seguire la marcata traccia; e prendendo quota anche il servizio fotografico.

10Il Gruppo del Monte Coglians.

11Il Monte Coglians, il Vallone della Cjanevate e il Monte Coglians.

1213Il canalone Sud-Est.

1415Panoramica della Creta da Cjanevate.

16La Creta da Cjanevate, e il ghiaione sottocresta d’approccio alla parete finale.

17La parete finale e il canale per salirla.

Solo che già salito da due settimane lo affrontammo tranquilli, anche se le nostre tracce non c’erano più; e . la neve per la giornata calda non era gelata.
Una volta fuori non ci restò che seguire gli ometti fino in Cima; e da dove Armando spari per il suo servizio fotografico.

18Così lo imitai ma con un solo scatto: panoramica con la Torre della Cjanevate, e del Gruppo del Monte Coglians.

19Il Gruppo del Monte Coglians 2780 m, e in primo piano la Cima di Mezzo 2712 m.

20Il gruppo del Monte Coglians  2780 m, e in primo piano la Torre della Cjanevate 2718 m.

21Il gruppo del Monte Coglians  2780 m, e in primo piano la Torre della Cjanevate.

22Panoramica a completare quella precedente.

23 .Una quota della Cresta  e la Cima del Rauchhofel 2460.

24Il caratteristico Gruppo del Gamskofel 2526 m.

25   parete NPanoramica con il ghiacciaio e la vasta parete Nord a proteggerlo.

26Il ghiacciaio e la vasta parete che lo sovrasta.

27La verticale parete che sovrasta il Ghiacciaio.

28La quota 2742 m.

29Il Gamskofel 2526 m.

30Armando  Cossutta

31Tullio Ogrisi

32Nella prima parte della discesa e verso le Alpi Giulie; dal Jof Fuart e Montasio al Monte Canin.
Una volta all’entrata, e come l’altra volta, superammo il tratto ghiacciato; e poi ognuno scelse la sua discesa.

33Il canale appena sceso.

Poi sullo slancio anche perche dovevamo aggirare in salita la testata del canalone Sud-Est, tirammo su dritti fino a raggiungere la cresta tra le due quote perché Armando voleva terminare il servizio fotografico del ghiacciaio.

34Sì; e anche ben visibile illuminato dalla luce del sole riflessa.  .

35Così anche Il ghiacciaio con la morena, e dove risaltava un percorso.

Restava la facile discesa conosciuta per raggiungere il crinale erboso.

36L’ultima immagine prima della discesa del Crinale.

37Inizio della discesa per i ripidi verdi.

38La prima immagine scattata la mattina nei colori del prossimo tramonto.

39Ultimo sole sul Gamspitz 1847 m.

40Tracciato